DOCUMENTI// 4

La prima occasione di esporre al pubblico gli oggetti raccolti in India era avvenuta nel 1903, quando Francesco Lorenzo Pullé era riuscito a organizzare quella che divenne nota come Mostra Indianistica. Gli oggetti esposti, nel Teatro Anatomico dell'Archiginnasio erano però assai pochi, se si considera la grande collezione a disposizione del professore di Sanscrito, che … Leggi tutto DOCUMENTI// 4

COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #2

L'incombenza di inviare in Italia materiali utili all'allestimento del Museo Indiano Missionario affidata a padre Giangrisostomo da Lugo, fu perseguita anche in virtù dell'impegno di altri Cappuccini trasferiti temporaneamente in India. Anche il vescovo di Allahabad, monsignor Petronio Gramigna, tra gli altri missionari, segnalò a padre Giangrisostomo una possibile soluzione in grado di soddisfare le aspirazioni del … Leggi tutto COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #2

COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #1

La nascita del Museo Indiano voluto da Francesco Lorenzo Pullé, coincide con un periodo di grande interesse verso l'Asia in generale, e ancor più riguardo all'India, che si sviluppò anche in altri ambiti cittadini, al di fuori degli studi accademici. L'episodio più significativo riguarda i frati Minori Cappuccini di Bologna che, in alcune sale del convento di via Bellinzona, … Leggi tutto COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #1

MUSEO INDIANO// CAPPUCCINI – BOLOGNA

Per quasi un quarto di secolo a Bologna furono aperti al pubblico contemporaneamente due Musei Indiani. Oltre al Museo fondato da Francesco Pullé, infatti, i missionari cappuccini in India inviarono ai confratelli di Bologna una considerevole quantità di oggetti esposti al pubblico nel convento di San Giuseppe, fuori porta Saragozza. I religiosi che si dedicarono … Leggi tutto MUSEO INDIANO// CAPPUCCINI – BOLOGNA

LETTERE// 5

Una lettera inviata nel gennaio del 1901 al linguista e glottologo Graziadio Isaia Ascoli, mostra che l'interesse di Pullé riguardo all'archeologia dell'India aveva avuto origine ben prima del suo viaggio, per ragioni di carattere professionale. Nel corso del Congresso Internazionale degli Orientalisti di Parigi (1897) e nell'edizione successiva, tenutasi a Roma (1899), gli era infatti stata … Leggi tutto LETTERE// 5