DOCUMENTI// 4

La prima occasione di esporre al pubblico gli oggetti raccolti in India era avvenuta nel 1903, quando Francesco Lorenzo Pullé era riuscito a organizzare quella che divenne nota come Mostra Indianistica. Gli oggetti esposti, nel Teatro Anatomico dell'Archiginnasio erano però assai pochi, se si considera la grande collezione a disposizione del professore di Sanscrito, che … Leggi tutto DOCUMENTI// 4

DOCUMENTI// 3

L'attività del Museo Indiano fondato da Francesco Lorenzo Pullé ebbe scarsi riscontri nelle pubblicazioni locali, sia in senso assoluto, sia se confrontata con il museo aperto dai frati Cappuccini (vedi Museo Indiano Cappuccini// 1), a cui, invece, dopo l'apertura furono dedicati diversi articoli sul mensile Il Comune di Bologna, edito dal 1915 al 1939 per iniziativa dell'amministrazione … Leggi tutto DOCUMENTI// 3

COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #2

L'incombenza di inviare in Italia materiali utili all'allestimento del Museo Indiano Missionario affidata a padre Giangrisostomo da Lugo, fu perseguita anche in virtù dell'impegno di altri Cappuccini trasferiti temporaneamente in India. Anche il vescovo di Allahabad, monsignor Petronio Gramigna, tra gli altri missionari, segnalò a padre Giangrisostomo una possibile soluzione in grado di soddisfare le aspirazioni del … Leggi tutto COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #2

LETTERE// 6

La lettera inviata da Francesco Lorenzo Pullé nel 1926 al consigliere comunale Giuseppe Simonini con l'obiettivo di mantenere intatti gli spazi fino ad allora riservati al Museo Indiano, si rivelò necessaria a causa delle rinnovate richieste del direttore della Biblioteca dell'Archiginnasio Albano Sorbelli, che insisteva per ottenere alcune sale ancora nella disponibilità di Pullé allo scopo di utilizzarle per … Leggi tutto LETTERE// 6

LETTERE// 5

Una lettera inviata nel gennaio del 1901 al linguista e glottologo Graziadio Isaia Ascoli, mostra che l'interesse di Pullé riguardo all'archeologia dell'India aveva avuto origine ben prima del suo viaggio, per ragioni di carattere professionale. Nel corso del Congresso Internazionale degli Orientalisti di Parigi (1897) e nell'edizione successiva, tenutasi a Roma (1899), gli era infatti stata … Leggi tutto LETTERE// 5