DOCUMENTI// 5

Le ricerche riferite alla storia della cartografia dell'India antica, a cui Francesco Lorenzo Pullè iniziò a dedicarsi nell'ultimo decennio dell'Ottocento e per il tramite delle quali divenne uno degli animatori delle edizioni del Congresso Internazionale degli Orientalisti tra la fine dell'800 e i primi anni del '900, furono avviate dallo studioso italiano su suggerimento dell'orientalista … Leggi tutto DOCUMENTI// 5

DOCUMENTI// 4

La prima occasione di esporre al pubblico gli oggetti raccolti in India era avvenuta nel 1903, quando Francesco Lorenzo Pullé era riuscito a organizzare quella che divenne nota come Mostra Indianistica. Gli oggetti esposti, nel Teatro Anatomico dell'Archiginnasio erano però assai pochi, se si considera la grande collezione a disposizione del professore di Sanscrito, che … Leggi tutto DOCUMENTI// 4

DOCUMENTI// 3

L'attività del Museo Indiano fondato da Francesco Lorenzo Pullé ebbe scarsi riscontri nelle pubblicazioni locali, sia in senso assoluto, sia se confrontata con il museo aperto dai frati Cappuccini (vedi Museo Indiano Cappuccini// 1), a cui, invece, dopo l'apertura furono dedicati diversi articoli sul mensile Il Comune di Bologna, edito dal 1915 al 1939 per iniziativa dell'amministrazione … Leggi tutto DOCUMENTI// 3

COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #1

La nascita del Museo Indiano voluto da Francesco Lorenzo Pullé, coincide con un periodo di grande interesse verso l'Asia in generale, e ancor più riguardo all'India, che si sviluppò anche in altri ambiti cittadini, al di fuori degli studi accademici. L'episodio più significativo riguarda i frati Minori Cappuccini di Bologna che, in alcune sale del convento di via Bellinzona, … Leggi tutto COLLEZIONI// MISSIONARI CAPPUCCINI #1

LETTERE// 6

La lettera inviata da Francesco Lorenzo Pullé nel 1926 al consigliere comunale Giuseppe Simonini con l'obiettivo di mantenere intatti gli spazi fino ad allora riservati al Museo Indiano, si rivelò necessaria a causa delle rinnovate richieste del direttore della Biblioteca dell'Archiginnasio Albano Sorbelli, che insisteva per ottenere alcune sale ancora nella disponibilità di Pullé allo scopo di utilizzarle per … Leggi tutto LETTERE// 6

LETTERE// 5

Una lettera inviata nel gennaio del 1901 al linguista e glottologo Graziadio Isaia Ascoli, mostra che l'interesse di Pullé riguardo all'archeologia dell'India aveva avuto origine ben prima del suo viaggio, per ragioni di carattere professionale. Nel corso del Congresso Internazionale degli Orientalisti di Parigi (1897) e nell'edizione successiva, tenutasi a Roma (1899), gli era infatti stata … Leggi tutto LETTERE// 5

FOTOGRAFIE// 1

La pubblicazione del resoconto Il Congresso di Hanoi (1905), su Studi Italiani di Filologia Indo-Iranica, rivista scientifica fondata e diretta da Francesco Pullè, restituisce le prime fotografie pubblicate dall'indianista riguardo al viaggio in Asia sud-orientale e nel subcontinente indiano, durante il quale sarà creata la prima collezione del Museo Indiano di Bologna. La qualità delle immagini lascia un po' a desiderare, ma sono prese … Leggi tutto FOTOGRAFIE// 1

LETTERE// 3

Al ritorno in Italia, Pullè riesce effettivamente a partecipare al Congresso di Studi Storici che si organizza a Roma nel mese di aprile del 1903. Qualche giorno prima l'indologo illustra al maestro De Gubernatis come organizzerà l'intervento, per cui ha già scelto il titolo. Nella undicesima seduta, alle 2 del pomeriggio di mercoledì 8 aprile, Francesco Lorenzo … Leggi tutto LETTERE// 3